Chi Sono

Chi sono io:

GENERALITÀ E BREVE CURRICULUM VITAE TEATRALE

STEFANO PALMUCCI Tel. 0549/ 94.15.70 (ab.) – 338/2015713 (mob.) e-mail: spalmucci@omniway.sm

Mi sono formato presso il Piccolo Teatro “Arnaldo Martelli”, la Filodrammatica della Repubblica di San Marino, sotto la direzione di Elda Bardelli.

Mi sono avvicinato alla scrittura nei primi anni 2000, inizialmente per gli allestimenti in occasione della Festa nazionale del 5 febbraio, di fronte ai Capitani Reggenti e alle più alte cariche istituzionali dello Stato.

Dal 2010 ho cominciato ad esportare i miei lavori, dapprima in ambito regionale, poi un po’ in tutta Italia. A livello amatoriale, tradotto in italiano o nei vari dialetti, sono stato rappresentato da Livigno (SO) fino a Comiso (RG), passando per Genova, Firenze, Roma e molte altre città e provincie.

La mia prima commedia, “Il cuore sullo Stradone”, è stata proposta negli USA, a Detroit, per la comunità dei Sammarinesi del Michigan nel 2002. Nel dicembre 2014 la commedia “Che bel mestiere fare il giardiniere” è stata rappresentata presso l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles. Dal 2015 sono rappresentato stabilmente nel Canton Ticino da parte di una compagnia amatoriale svizzera.

Vari allestimenti dei miei lavori hanno vinto numerosi premi. Da menzionare, tra gli altri, il Premio Autore alla Xa Rassegna “Fausto da Longiano” nel 2011 (con “Una figlia da maritare”), il I° classificato all’VIIIa edizione del Premio biennale per testi teatrali Città di Savignano, nel 2013 (con “Il direttore delle scuole”), il Premio Miglior Testo alla Rassegna “Un teatar par tott” di Fognano (RA) nel 2017 (con “Agenzia Matrimoniale”). “Apparenze“, già finalista al premio “In punta di penna” di Castiglione di Sotto (PI) nel 2013, ha vinto il Premio Letterario Nazionale Umberto Bozzini – Città di Lucera nel giugno 2016, 1° Classificato nella sezione Teatro. Il primo quadro di “Apparenze” è stato pubblicato sulla rivista teatrale on-line “Perlascena” e rappresentato dal Gruppo GNuT di Roma diretto da Tommaso Zaccheo, con il quale nel 2011 ha vinto la IIa Edizione del Concorso per corti teatrali “Diversamente stabili” presso il Teatro Abarico di Roma.

Dal 2010 sono iscritto alla SIAE in posizione n. 201804. Il sito Wikipedia, sotto la voce “Lingua romagnola”, mi cita come uno dei più quotati autori viventi di teatro romagnolo.

febbraio 2018

 

Scarica il mio book in progress: 
MEMORIE D’AUTORE